[g] Foto Gallery 
 
[c] Contattaci 
 
 
[q] domande? 
 
 
 
[h] Home 
fotografie di Olgiate Molgora
 
 
 
ASSESSORATI: ISTRUZIONE PUBBLICA E PRIVATA, PARI OPPORTUNITÓ, TRASPARENZA E LEGALITÓ, TEMATICHE GIOVANILI
Presentazione
 

ASSESSORATO ALL’ISTRUZIONE,
ALLE PARI OPPORTUNITÀ
E ALLE TEMATICHE GIOVANILI

“Lo scopo della scuola è quello di trasformare gli specchi in finestre”
(Sydney J. Harris)


Non è semplice trasformare le nostre azioni, le nostre idee e il nostro essere in una “finestra” aperta sul mondo, aperta all’altro.
Non è semplice, perché è più facile vivere immersi nel proprio mondo, con le proprie certezze e aree di confort, piuttosto che mettersi in gioco, continuamente in gioco, attraverso la relazione con le cose, con il mondo, con gli altri, con le diverse culture che, ultimamente, sembrano moltiplicarsi e che rischiano di invadere il nostro io.

 

L’incontro con l’altro. L’incontro con il diverso.
Eppure è così che si cresce: la relazione è ciò che di più bello e, nello stesso tempo, di più misterioso ci sia nell’essere umano.

Relazione con le cose significa, nello specifico per l’assessorato all’istruzione, la manutenzione e la sicurezza degli edifici, l’abbattimento delle barriere architettoniche. Scuole più belle e più vivibili, con aree verdi  e spazi per giocare, più informatizzate e più entusiastiche.
Perché il bello, la ricerca della bellezza, è perfezione. È intelligenza. È spinta al miglioramento continuo. È gioia e voglia di vivere!

Relazione con l’altro, pur con le difficoltà e le paure di incontrare e di scontrarsi con pareri diversi, ci permette di costruire progetti che aiutino i nostri ragazzi a crescere. È fondamentale alimentare la circolarità di idee, in accordo con il Dirigente Scolastico, il Comitato Genitori, le Associazioni e tutte le persone di buona volontà che vogliono collaborare a trasferire competenze specifiche ai nostri ragazzi.

Relazione con il sapere: l’incontro con la cultura è fondamentale. Ma fondamentale è la cultura dell’incontro. La pace, questa sconosciuta… un bene prezioso che rischiamo di perdere se non alimentato. La pace nasce dalla libertà, dal saper essere liberi da condizionamenti e da schiavitù, da violenze e da soprusi…

La scuola di oggi, la scuola del XXI secolo, non può nascondersi ed esimersi dal trasformare lo specchio che c’è in noi in una finestra aperta sul mondo.

Assessore all’Istruzione, alle Pari Opportunità e alla Tematiche Giovanili
Paola Colombo

 

LINEE GUIDA DI PROGRAMMAZIONE ALL’ISTRUZIONE

La scuola e i bisogni delle famiglie sono tra le priorità del nostro programma. Intendiamo infatti investire sull’ammodernamento, la ristrutturazione e l’informatizzazione dei due plessi scolastici di Olgiate, facendo attenzione ai bandi governativi ed europei così da integrare le risorse disponibili per la necessaria riqualificazione e messa in sicurezza delle due strutture.
Investire sulla scuola significa anche arricchire la qualità dei percorsi e degli strumenti formativi per le giovani generazioni. Gli interventi orientati alla formazione dovranno nascere dall’unitarietà d’intenti tra le istituzioni scolastiche, il Comune e le famiglie in uno stretto rapporto di dialogo e corresponsabilità educativa.

Per queste ragioni proponiamo:

1. Condivisione periodica delle problematiche / opportunità con il Dirigente Scolastico, il personale docente ed i genitori.
2. Manutenzione – riqualificazione – ristrutturazione – messa in sicurezza e abbattimento di tutte le barriere architettoniche dei due plessi scolastici, tramite:
  a. Pianificazione pluriennale di interventi edilizi (consulente tecnico esperto)
  b. Partecipazione ai bandi regionali, nazionali ed europei
3. Presenza della Polizia Locale o volontari, nelle fasce orarie di inizio / termine delle lezioni nei punti critici:
  a. Ingresso scuola primaria
  b. Ingresso scuola secondaria
  c. Via Statale Como – Bergamo, fermata pullman di linea per gli studenti diretti alle scuole di Merate
4. Azioni di sostegno economico:
  a. Scuola materna – Ente Morale: “buoni” per famiglie in difficoltà economiche; contenimento delle rette
  b. Scuola primaria: controllo dei costi mense e scuolabus, istituzione di una terza linea del piedibus, verso Monticello, con l’aiuto dei volontari per renderlo ancora più fruibile e incoraggiare l’abitudine a muoversi a piedi nei bambini
5. Azioni di sostegno psico-pedagogico:
  a. Conferma del servizio psico-pedagogico alla scuola
  b. Sostegno ai compiti per gli alunni della scuola primaria  e secondaria, aperte  a tutti, con particolare attenzione e priorità a coloro che hanno difficoltà di apprendimento, in collaborazione con Retesalute, parrocchie e associazioni.
  c. Possibilità di ingresso anticipato a scuola e di sorveglianza pomeridiana.
6. Digitalizzazione delle aule
7. Acquisto di defibrillatori – una per scuola primaria e una per scuola secondaria
  a. Insegnamento dell’utilizzo dello strumento a tutti gli insegnanti e al personale ATA e delle manovre di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica e adulta, garantendo la massima disponibilità a incontri informativi curati dalla Croce Rossa
8. Ampliamento dell’offerta didattica e formativa
  a. Istituzione di un consiglio comunale dei bambini / ragazzi, con lo scopo di coinvolgere in prima persona gli scolari, per far loro sperimentare forme di cittadinanza attiva e comprendere, vivendola, l’importanza della partecipazione sociale da parte di tutti. Iniziativa che si propone di educare i giovani alla cittadinanza, alla democrazia e al confronto; così da consentire ai più piccoli di poter esprimere le loro opinioni, comprendere il concetto di rappresentanza, ed avere un organismo dove far sentire la loro voce di cittadini.
  b. Educazione alla sicurezza e alle norme inserita nei programmi scolastici
  c. Favorire incontri con enti e associazioni dedicati all’approfondimento dei temi relativi all’infanzia ed ai minori
 d. Promuovere l’inserimento di prodotti biologici e a “filiera corta” nelle mense scolastiche  coinvolgendo, tramite discipline d’appalto, le aziende agricole biologiche del territorio; oltre che le famiglie e i giovani consumatori in progetti condivisi di educazione alimentare e riscoperta dell’agricoltura.
  e. Favorire e sostenere lo sviluppo di iniziative editoriali scolastiche come la redazione di giornalini di istituto online, la produzione di dispense, la sperimentazione di tecniche di comunicazioni come il fumetto, la videocomunicazione, i blog.
  f. Rilanciare la giornata del verde pulito.
  g. Coinvolgimento delle scuole durante le Feste Nazionali.
  h. Istituire borse di studio per gli alunni meritevoli.
  i. Attività di lingua inglese con il supporto del Comitato Gemellaggio.


TEMATICHE GIOVANILI

Coinvolgere i giovani in iniziative pensate da loro e per loro è il modo migliore per offrire spazi e servizi che non li vedano come semplici destinatari passivi. L’intenzione dunque è quello di ascoltare i loro desideri e sostenerli in progetti ritenuti interessanti.

Ci proponiamo di:

1. Coinvolgere i giovani nelle associazioni del territorio, anche attraverso una giornata informativa nelle scuole. Sostenere in particolare la nascita di associazioni giovanili in grado di autogestire spazi gratuiti concessi dal Comune.
2. Istituire un censimento dei gruppi musicali del territorio per organizzare un network che promuova le attività musicali. La stessa idea può essere riproposta per gli artisti, gli scrittori o le compagnie teatrali; con mostre, rassegne o concorsi attraverso i quali farsi conoscere.
3. Partecipare all’esperienza educativa e pre-lavorativa di Util’Estate, rivolta agli adolescenti che desiderano cimentarsi in un’attività utile al paese e a se stessi.
4. Promuovere piccoli stage presso gli uffici pubblici.

 

 
 
 
   
grafica di contorno grafica di contorno